Come si svolge una seduta di Armocromia? greta miliani sottotono
Greta Miliani

Come si svolge una seduta di Armocromia?

L’Armocromia, o Analisi del Colore, è il primo dei tre step della Consulenza d’Immagine ed è una disciplina che ci permette di conoscere quali sono i colori più valorizzanti per noi, cioè quelli in armonia col nostro mix cromatico (Pelle-Occhi-Capelli).

Grazie all’Armocromia possiamo scoprire la nostra Stagione e l’eventuale Sottogruppo, nonché ricevere consigli preziosi sul guardaroba per ogni occasione, sul make up più adatto e sui colori di capelli maggiormente donanti.

Se stai pensando di prenotare una consulenza e vorresti sapere come si svolge una seduta di Armocromia, sei nel posto giusto!

1. Quando e come arrivare a una seduta di Armocromia

La prima cosa da sapere è che a una seduta di Armocromia bisogna presentarsi completamente struccat* ed evitare trattamenti estetici o dermatologici, come lampade o peeling, almeno 10-14 giorni prima della consulenza.

Questo perché l’abbronzatura o i trattamenti al viso alterano il tono della pelle, rendendo più complesso individuare la stagione di appartenenza, specialmente se il/la consulente non ha molta esperienza.

Ecco perché generalmente si sconsiglia l’Armocromia durante i mesi estivi e fintanto che la pelle non torna del suo colorito naturale.

La seduta dura circa 1 ora e avviene vicino a una fonte di luce naturale, davanti magari a una bella finestra, ma non controluce.

Se si prenota una consulenza di Armocromia nei mesi invernali, quando le ore di luce sono limitate, probabilmente il/la consulente si avvarrà di uno specchio a luci neutre, perché quelle fredde o calde potrebbero alterare il colore dell’incarnato, esattamente come l’abbronzatura o il peeling di cui parlavamo poco fa.

2. La preparazione iniziale

Come si svolge una seduta di Armocromia? greta miliani

Per prima cosa la persona viene fatta sedere di fronte allo specchio; se porti occhiali da vista, ti verrà chiesto di toglierli (ma se sei una talpetta come me 😆, non preoccuparti, puoi tenerli!) e si coprono i capelli e gli indumenti con degli appositi teli bianchi, per annullare qualsiasi fonte di colore possa interferire coi drappi.

A questo punto, come dico alle mie clienti per scherzare, l’effetto “mondina vercellese” è assicurato! 🙂

Dopodiché potranno farti alcune domande di rito: il colore di capelli è naturale? In estate ti abbronzi e, se sì, in che modo? A febbraio di che colore è la tua pelle? Preferisci i gioielli argentati o dorati? Se corri o quando fai sport, ti arrossi e, se sì, in che modo?

Il/la consulente potrà osservare i tuoi occhi, se hai lentiggini o efelidi, il colore delle tue vene, e raccogliere indizi preliminari.

3. Sottotono, Contrasto e Intensità

Finalmente entriamo nel vivo: per prima cosa scoprirai se il tuo Sottotono è freddo o caldo, sia attraverso i drappi appositi, sia con quelli metallizzati, per avere una controprova e per darti un’indicazione dei gioielli che maggiormente ti valorizzano.

Se la tua pelle avrà reagito meglio in presenza dei colori freddi, il/la consulente escluderà le stagioni calde, cioè Primavera e Autunno; viceversa se i colori caldi risultano più in armonia, verrano escluse le stagioni fredde, cioè Estate e Inverno.

Il mio consiglio è quello di cercare di non concentrarti sui colori, se ti piacciono o meno, piuttosto se ti vedi bene con quei colori.

Il secondo step prevede l’utilizzo dei drappi del Contrasto (quelli con le righe, per intenderci), per capire se il tuo complesso cromatico è più in linea con un contrasto alto o uno basso.

Non preoccuparti se ti sembrerà che entrambi non ti stiano bene: è possibile che tu abbia un contrasto medio, ma ad ogni modo uno dei tue ti donerà maggiormente.

Il Contrasto ci dà anche un primo indizio per comprendere quale grado di brillantezza il tuo viso riesce a ‘reggere’ e questo ci porta direttamente al prossimo step, ovvero l’Intensità.

Come si svolge una seduta di Armocromia? greta miliani drappi

L’Intensità si misura con gli appositi drappi verdi: se hai un sottotono freddo, col verde dell’Estate e dell’Inverno; se hai un sottotono caldo, col verde della Primavera e dell’Autunno.

Giunti a questo step potrai vedere, a seconda dell’Intensità più giusta per te, se uno dei due verdi ti esalta ed è in armonia con te, e viceversa se tende a spegnerti o rubarti la scena.

Se ti appassiona il tema di Sottotono, Contrasto e Intensità, l’ho approfondito in questo articolo dedicato.

Ricorda: i colori devono fare da cornice a te, mai il contrario.

Sei TU a dover stare sotto ai riflettori, per cui quello che cerchiamo è l’eccellenza: i colori che illuminano i tuoi naturali, non quelli che ti sovrastano, che ti fanno apparire giù di tono o peggio, malat*, triste e sbattut*.

4. Stabilire l’eventuale Sottogruppo

Determinati Sottotono, Contrasto e Intensità, potremo finalmente dichiarare la tua Stagione di appartenenza e quindi l’ultimo step sarà capire se appartieni a un Sottogruppo o se sei una Stagione Assoluta.

Se vuoi conoscere tutti i Sottogruppi di ogni stagione, ti consiglio di leggere “Le 4 stagioni in Armocromia, i 12 sottogruppi e le stagioni assolute“.

Per determinare la presenza o meno di un sottogruppo, si utilizza la mazzetta dei drappi colorati della stagione corrispondente. Ogni mazzetta è composta da 3 gruppi di 4 drappi colorati, ognuno relativo a un sottogruppo specifico.

Se ogni gruppo di colori ti valorizzerà in egual modo, sarai una Stagione assoluta; viceversa, se ti renderai conto che un gruppo è particolarmente donante, avrai un sottogruppo di riferimento.

In quel caso, il/la consulente ti mostrerà anche alcuni colori che potrai ‘rubare’ dalla stagione con cui confini per Dominante: ad esempio, se risulti Winter Cool, potrai prendere in prestito alcuni colori della palette Summer Cool, perché entrambi condividete la dominante “Cool”.

In estate, specie se ti abbronzi, il contrasto del tuo viso tende ad abbassarsi, ecco perché riuscirai a portare bene anche colori meno intensi, come quelli della palette Estate.

Hai un po’ di confusione? Non preoccuparti, è assolutamente normale! Puoi utilizzare l’articolo che ti ho linkato qui sopra per toglierti un bel po’ di domande. Se i dubbi restano, non esitare a scrivermi, e comunque vedrai che durante la consulenza di Armocromia risulterà tutto più semplice.

5. Cornici, palette cartacea e Armobook

Come si svolge una seduta di Armocromia? palette cartacea greta miliani

Al termine della consulenza, il/la professionista ti farà un veloce recap utilizzando le cornici delle 4 Stagioni, affinché tu possa vedere come cambia il tuo viso quando tutto è in armonia.

Prima di salutarti (e dopo averti tolto il travestimento da mondina vercellese 😉), il/la consulente ti consegnerà la tua palette cartacea, dove troverai un riepilogo delle tue caratteristiche personali e circa 60 “colori amici”, che potrai portare sempre con te per guidarti nelle future sessioni di shopping per negozi.

Oltre alla palette cartacea, io invio anche l’Armobook, che ho strutturato appositamente per le mie clienti: è un documento digitale di circa 20 pagine, all’interno del quale, oltre alla tua palette (che puoi usare per lo shopping online!), trovi anche tante indicazioni su come scegliere i capi del guardaroba, i prodotti beauty, accessori, occhiali e gioielli.

6. Come prenotare la tua consulenza di Armocromia

Il nostro viaggio per oggi si conclude qui!

Spero di averti tolto diversi dubbi in merito a come si svolge una seduta di Armocromia, cosicché tu possa arrivarci preparat*.

Giunti a questo punto, sei a un passo dallo scoprire la tua stagione d’appartenenza e l’eventuale sottogruppo, nonché ricevere consigli preziosi per valorizzare al massimo le tue caratteristiche personali e far risplendere la tua essenza.

Se mi vuoi al tuo fianco in questo percorso, clicca qui per prenotare la tua seduta con me.

Resterò a disposizione anche successivamente, tramite Whatsapp ed email, per rispondere a tutte le domande e aiutarti a scegliere ciò che è in armonia con la tua bellezza.

CONDIVIDI L'ARTICOLO